Home » Stagione » Sogni di Sogni – Appuntamento con Tabucchi

Sogni di Sogni – Appuntamento con Tabucchi

Locandina Sogni di Sogni 2021 (corretta)
3 settembre 2021
Giardini della Filarmonica, Festival I Solisti del Teatro, via Flaminia 118 Roma
Con Graziano Piazza. Musica dal vivo Cristiano Califano (chitarra) e Fabio Lorenzi (viola da gamba)
Cura registica Teresa Perdroni. Aiuto regia Elena Stabile. Assistente alla regia Pamela Parafioriti. Organizzazione generale Arianna Carotenuto

Appuntamento con Tabucchi 2021

Sogni di Sogni  di Antonio Tabucchi- Prima Nazionale

A nove anni dalla scomparsa di Antonio Tabucchi proponiamo la Serata Evento “Appuntamento con Tabucchi 2021”: un’occasione per stare di nuovo insieme a lui e poter godere della sua grande letteratura. Dopo il periodo oscuro della pandemia, pensiamo che tornare a sognare sia un augurio, un buon viatico per accordarci al ritmo della vita che ricomincia…Nel corso della Serata,  si assisterà allo spettacolo Reading – Concerto tratto da  “Sogni di Sogni”di Tabucchi, un libro che è un azzardo, una supposizione e un’ipotesi, e un fervido omaggio a venti artisti molto amati dallo scrittore.  Tra i sogni di sogni narrati,  noi abbiamo scelto   di avventurarci in quello di Dedalo, di Apuleio, di Caravaggio, Goya, Leopardi, Collodi, Rimbaud, Majakovskij, García Lorca, Freud finendo con Pessoa, una sorta di  dedica allo scrittore e al suo incontro con il destino,con l’opera del grande poeta portoghese.  La capacità straordinaria di lavorare visivamente sulle zone d’ombra dell’anima consente a Tabucchi di fornirci un ritratto profondo dei  protagonisti sognatori , immersi nei sogni che lo  stesso Tabucchi ha inventato per loro.Il sogno come possibilità di contattare “Altro”, in special modo l’autore  sembra alludere, alla creatività…artisti che in sogno incontrano i quadri che dipingeranno e altri presagi, barlumi di futuro che, attraversando il passato mostrano indizi,  segreti messaggi che permettono  improvvise intuizioni al risveglio… Cosi lo spettatore si troverà  coinvolto in  magiche visioni  in un ‘atmosfera di sospensione, illuminata da epifanie di senso in uno spazio misterioso e  suggestivo quale I Giardini della Filarmonica .

Una serata per continuare il nostro dialogo mai interrotto con Antonio Tabucchi, evocando in teatro il suo magico e irripetibile narrare.